Basilico al Limone (Citriodorum)

SEM001

Nuovo prodotto

Interessante variante al basilico tradizionale, questa pianta possiede un odore ed un sapore di limone che la rendono particolarmente adatta con il pesce, i condimenti per insalate e salse. Ottimo anche per il pesto ed altre preparazioni a base di basilico.

Maggiori dettagli

2,00 €

Iva inclusa
0.01 Kg
Consegna: da 1 a 3 giorni
14 Articoli

- +

 
Dettagli

Ocimium Basilucm

Varietà: Citriodorum

Altezza: 60cm

Esposizione: Sole

Fioritura: Luglio - Settembre

Interessante variante al basilico tradizionale, questa pianta possiede un odore ed un sapore di limone che la rendono particolarmente adatta con il pesce, i condimenti per insalate e salse. Ottimo anche per il pesto ed altre preparazioni a base di basilico.

Il basilico è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, normalmente coltivata come pianta aromatica.

Originario dell'India, è utilizzato tipicamente nella cucina italiana e nelle cucine asiatiche in Taiwan, Thailandia, Vietnam, Cambogia e Laos, per via del marcato profumo delle sue foglie, che a seconda della varietà può essere più o meno dolce o pungente.

Il basilico è una pianta erbacea annuale alta fino a 60 cm, con foglie opposte, ovali, lanceolate, a volte bollose, di 2-5 centimetri di lunghezza. Il colore delle foglie varia dal verde pallido al verde intenso, oppure è viola o porpora in alcune varietà. I fusti eretti, ramificati, hanno una sezione quadrata come molte delle Lamiaceae, e hanno la tendenza a divenire legnosi e frondosi.

I piccoli fiori bilabiati, bianchi o rosei, hanno la corolla di 5 petali irregolari. Gli stami sono 4 e gialli. I fiori sono raggruppati in infiorescenze all'ascella delle foglie.

I semi sono fini, oblunghi e neri.

Il basilico cresce bene quando il sole è abbondante e la temperatura tra i 20 ºC e 25 ºC, come nel clima mediterraneo. A più alte temperature necessita di una più alta umidità, e non resiste a temperature inferiori ai 10 °C. Gradisce annaffiature frequenti, ma con un suolo ben drenato, in quanto i ristagni d'acqua sono dannosi per le radici. Si coltiva negli orti o in vaso.

Il periodo di fioritura è tra giugno e settembre. Le piante di basilico devono essere regolarmente cimate, asportando gli apici vegetativi e i fiori, per consentire una crescita rigogliosa e per allungare il ciclo di vita, che termina con la produzione dei semi. Sui fusti lasciati a fiorire, la crescita delle foglie rallenta e si ferma, il fusto diventa legnoso, e cala la produzione dell'olio essenziale che produce il profumo. I semi possono tuttavia essere seminati l'anno successivo.

La propagazione per semina si effettua in primavera, verso marzo-aprile. In un clima temperato, la semina può essere fatta in serra o in vasi mantenuti ad una temperatura di circa 20 °C. Il trapianto in piena terra si può fare quando la temperatura esterna minima supera i 10 ºC e non c'è pericolo di gelate notturne, quindi tra aprile e maggio a seconda del clima locale. Luglio e agosto sono i periodi migliori per la raccolta delle foglie.

Il basilico è sensibile a diverse malattie che possono ridurre il raccolto, come quelle causate dai funghi parassiti Fusarium oxysporum o Botrytis cinerea, che produce un marciume grigio sulle foglie.

Scrivi una recensione

Basilico al Limone (Citriodorum)

Interessante variante al basilico tradizionale, questa pianta possiede un odore ed un sapore di limone che la rendono particolarmente adatta con il pesce, i condimenti per insalate e salse. Ottimo anche per il pesto ed altre preparazioni a base di basilico.

Scrivi una recensione

30 altri prodotti della stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

QR code

Menu